protesi fissa
 
In casi di mancanza di uno o più denti, possiamo sostituirli con un impianto o un supplemento fisso.
 
Se non desiderate installare un impianto, la soluzione adatta a voi è quella di un dispositivo protesico fisso, quali le corone e i ponti.
 
I motivi per cui vengono realizzati sono di natura estetica, biologica e funzionale. La corona è un restauro che imita completamente l’aspetto e la funzionalità di un dente naturale. Quest’ultimo va preparato, vi viene cioè creato lo spazio per il restauro. La fase di preparazione è minima e mira a non compromettere il tessuto dentale naturale.
 
I ponti sono invece una serie di corone collegate che rimpiazziano due o più denti mancanti.
 
I materiali che vengono utilizzato sono la combinazione metallo-ceramica, la zirconia oppure la ceramica. Nella maggior parte dei casi scegliamo di usare la zirconia, perché si tratta di un materiale il più possibile compatibile con il tessuto dentale naturale, mentre il risultato estetico è identico a quello di un dente naturale (senza bordi scuri in metallo). Il procedimento di realizzazione di corone e ponti è indolore, la durata dipende dalla quantità e dallo stato dei denti nonché dai rapporti mascellari. Tutto il lavoro può venir terminato nel corso di 2 - 4 appuntamenti. Durante l’intervento viene somministrata l’anestesia locale.
 
Nel caso di mancanza di più denti, i ponti fissi possono essere applicati anche agli impianti, che dovrebbero essere da 2 a 8. Questo tipo di terapia dura dai 4 ai 6 mesi con altrettanti appuntamenti.